Tu sei qui: Home »  notizia
Cerca:


21/12/2017
Variante di adeguamento del Piano Strutturale e Piano Operativo Comunale.

 

Si è conclusa la gara per l’affidamento per l'attribuzione dell’incarico per la redazione della variante di adeguamento del Piano Strutturale e per la redazione del primo Piano Operativo Comunale del Comune di Fiesole.

È risultato vincitore il gruppo coordinato dall’arch. Gianfranco Gorelli e composto da: arch. Michela Chiti, arch. Chaira Nostrato, arch. Alessandra Pacciani, dott.ssa forestale Ilaria Scatarzi, A.T.S. srl, arch Fabio Turcheschi, avv. Enrico Amante.

L’Amministrazione esprime la sua soddisfazione per la conclusione della procedura di selezione e per poter così iniziare il progetto di revisione degli strumenti urbanistici con l’inizio del 2018.

L’esito della procedura di selezione apre una collaborazione con un gruppo di professionisti solido e con una conformazione multidisciplinare, che certamente saprà ben interpretare le esigenze dell’urbanistica fiesolana, dialogando con il territorio e con gli uffici comunali. Dopo le necessarie verifiche previste dalla procedura inizierà subito una intensa fase di lavoro che dovrà toccare molti temi, a partire dalle operazioni di riuso e riqualificazione, per altro già parzialmente anticipate dalla variante di riconferma di alcuni piani di recupero; al tema del distretto biologico che, pur nascendo da considerazioni sulla produzione agricola, ha relazioni importanti sul governo del territorio; per proseguire con la valorizzazione e protezione del paesaggio, che per il nostro Comune costituisce un patrimonio di grande rilievo.

Il Comune ha già svolto una fase di discussione aperta mediante un progetto di partecipazione cofinanziato dall’Autorità Regionale per la Partecipazione e coordinato dalla Fondazione Michelucci (terminato da poco). Una prima parte di lavoro è dunque già stata avviata ed ha permesso di raccogliere idee, suggerimenti e di annotare criticità e proposte. “Nuove fasi di ascolto e partecipazione, sottolinea l’assessore Zetti, saranno previste in futuro, dentro un percorso che concorderemo con il gruppo di lavoro e con il coinvolgimento dell’ufficio urbanistica diretto dall’arch. Luca Nespolo. Ci attende un periodo intenso, ma di grande interesse per definire collettivamente le strategie che governeranno il territorio del comune per i prossimi anni. La qualità dell’ufficio e dei progettisti è indiscutibile, occorre supportarli con una ampia discussione e condivisione di obbiettivi e principi che coinvolga tutta la comunità.”